RETE SENZA CONFINI per l'intercultura

Filo diretto con... la Bosnia

Progetto “SCUOLE PONTI DI PACE” - mostra artistica italo/bosniaca sull'ambiente


bandiera bosniaBandiera Italia
Dopo essere stata esposta nelle scuole bosniache della Rete, è giunta in Italia la mostra itinerante intitolata“Rapporto uomo-ambiente”, che ha lo scopo di sensibilizzare gli alunni sui grandi temi ambientali. La mostra, ideata all’interno del progetto “Scuole ponti di pace - Skole mostovi mira” realizzato nell’anno scolastico 2017-2018, raccoglie una trentina di elaborati artistici di alunni italiani e bosniaci che, creativamente, hanno saputo rappresentare le loro riflessioni in merito alla “protezione” dell’ambiente naturale, problematica molto attuale e sentita da entrambi i Paesi. Questa galleria artistica costituisce così un pregevole esempio di lavoro comune fra scuole appartenenti a culture diverse.

La mostra sarà visitabile presso:

  • la scuola primaria di Tremignon dall'8 al 13 aprile;
  • la scuola primaria di Campo San Martino dal 15 al 27 aprile 2019 dalle ore 16.00 alle ore 16.30;
  • la scuola secondaria di primo grado di Curtarolo dal 29 aprile al 3 maggio 2019 in orario antimeridiano;
  • la scuola primaria di Paviola di San Giorgio in Bosco dal 6 all'11 maggio;
  • la scuola secondaria di primo grado di San Giorgio in Bosco dal 13 al 18 maggio;
  • la scuola secondaria di primo grado di Villa del Conte dal 20 al 25 maggio. 

Vi aspettiamo numerosi!

Scuole... ponti di pace

Nuova annualità per il progetto "Scuole... ponti di pace" che vede coinvolti cinque Istituti comprensivi del padovano e altrettante scuole bosniache.

Le proposte di quest'anno prevedono, oltre ai tradizionali scambi epistolari, una speciale attività incentrata sull'educazione ambientale e alcuni percorsi di formzione sulla guerra nella ex Jugoslavia e la cultura della pace. Per quanto concerne l'educazione ambientale, i bambini e ragazzi italiani e bosniaci vedranno un film e, dopo averne discusso in classe, realizzeranno dei poster sul tema. Una mostra itinerante porterà poi in giro per le scuole tutti i lavori prodotti. La proposta formativa è invece curata dall'attrice Livia Villani e dalla prof.ssa Rinalda Montani.

Alleghiamo il progetto completo.

Progetto "Scuole... ponti di pace" - a.s. 2018/19

Nuova annualità per il progetto "Scuole... ponti di pace" che vede coinvolti cinque Istituti comprensivi del padovano e altrettante scuole bosniache.

Le proposte di quest'anno:

  • continuazione dei tradizionali scambi epistolari
  • allestimento di una mostra itinerante (nel primo quadrimestre in Bosnia, nel secondo in Italia) con gli elaborati artistici italiani e bosniaci prodotti lo scorso anno scolastico a seguito di una specifica attività di educazione ambientale;
  • percorsi di formazione sulla guerra nella ex Jugoslavia
  • incontri formativi su cultura della pace e risoluzione non violenta dei conflitti, cultura della non discriminazione e delle pari opportunità, sostenibilità ambientale e educazione alimentare, curati dalla Prof.ssa Rinalda Montani.

Alleghiamo il progetto completo.

Greetings from Bosnia!

Dall’11 al 14 aprile 2017 si è realizzato positivamente il nostro viaggio in Bosnia, previsto all’interno del Progetto “Scuole ponti di pace”, che promuove da decenni lo scambio interculturale fra una rete di scuole italiane e bosniache. Siamo state accolte calorosamente da insegnanti, alunni, genitori, collaboratori e dal Dirigente della scuola di Gornja Orahovica, gemellata con la nostra scuola “Guglielmo Marconi” di Campo San Martino. Qui abbiamo assistito a lezioni di arte e immagine e di educazione fisica, nonché sperimentato direttamente metodologie e didattiche di altre discipline e l’organizzazione della scuola. Inoltre in più occasioni abbiamo conosciuto aspetti interessanti della cultura bosniaca: la musica, le danze folkloristiche, il monastero ortodosso e la moschea, i cibi, ecc.

danze di gruppo

Un grazie particolare ai volontari del “Comitato provinciale di sostegno alle forze e iniziative di pace” che da anni collabora attivamente al Progetto “Scuole ponti di pace”, offrendo in questa occasione un supporto indispensabile per la realizzazione del viaggio.

Mostra itinerante Italia-Bosnia

bandiera italiabandiera bosniaDopo essere stata esposta nelle scuole bosniache della Rete, è giunta in Italia la mostra itinerante “Scorci di paesaggio intorno a me”, che raccoglie le opere artistiche di alunni italiani e bosniaci segnalati nel Concorso artistico indetto da “Scuole ponti di pace” nell’anno scolastico 2014/2015.

Si tratta di cinquantuno elaborati dai quali emergono la sensibilità nel cogliere aspetti particolari del proprio paesaggio e l’impegno nel rappresentarli: un esempio di lavoro comune fra scuole appartenenti a culture diverse.

La mostra sarà allestita nelle scuole della Rete secondo il seguente calendario:

  • Scuola primaria "G. Leopardi" di Paviola di San Giorgio in Bosco
  • Scuola secondaria di I g. di San Giorgio in Bosco
  • Scuola primaria “Guglielmo Marconi” di Campo San Martino dal 27 gennaio al 10 febbraio
  • Sant'Angelo di Piove di Sacco: Sala Aldo Moro (via del Donatore di sangue 5) dal 18 al 25 febbraio 2017
  • Scuola secondaria di 1° grado "G. Caron" di Brugine dal 2 all’8 marzo 2017
  • Scuola primaria "Marco Polo" di Campagnola di Brugine dal 9 al 16 marzo 2017

bosnia mostra02 bosnia mostra03

Premiati giovani artisti - Terza edizione del Concorso italo-bosniaco

premiazioneSabato 30 maggio, alle ore 16.30, presso la Sala Consiliare del Comune di Curtarolo si è svolta la premiazione della terza edizione del Concorso italo-bosniaco, promosso dalla rete “Scuole ponti di pace”, all’interno del Progetto “Incontri di pace” finanziato dalla regione Veneto. Il tema di quest’anno , “Scorci di paesaggio intorno a me”, era di carattere artistico e rivolto come sempre agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado che collaborano al Progetto “Scuole ponti di pace”.

La giuria, dopo aver esaminato gli elaborati provenienti da tredici scuole diverse (88 di scuola primaria e 40 di scuola secondaria), ha stabilito la graduatoria divisa per sezioni: sono stati apprezzati l’impegno, l’originalità e l’utilizzo delle varie tecniche dei giovani autori. Ecco i primi classificati:

  • categoria Classi II e III di Scuola Primaria: Filippo, Lara e Kiveli della classe seconda, Scuola "A. da Tremignon";
  • categoria Classi II e III di Scuola Primaria: Nicholas di classe quinta, Scuola "E. De Amicis" di Villa del Conte;
  • categoria Scuola Secondaria di I grado: Damiano della classe terza A, Scuola "G. Caron" di Brugine.

Congratulazioni a tutti i “piccoli grandi artisti” che hanno partecipato!

DOBRODOSLI! WELCOME! BENVENUTI!

DOBRODOSLI! WELCOME! BENVENUTI! : queste sono le scritte che sono apparse su cancelli e pareti di più scuole della provincia di Padova dal 16 al 20 aprile 2015!  accoglienza amici bosniaci

Fanno parte della rete “Scuole ponti di pace”: la primaria “Don Milani” di Piazzola sul Brenta, la primaria “Marconi” di Campo San Martino, la primaria “Leonardo da Vinci” di Paviola, la primaria “Dante Alighieri” di San Giorgio in Bosco, le secondarie di I grado di Villa del Conte e di S. Angelo di Piove. Tutte hanno accolto con entusiasmo la delegazione di docenti e alunni bosniaci (49 persone), ospitando ognuna la rappresentanza della scuola gemellata.

Alla “Marconi” di Campo San Martino sono giunti cinque alunni e due insegnanti della scuola di Gornja Orahovica, ospitati da famiglie italiane: venerdì 17 aprile sono stati coinvolti nella giornata a scuola, svolgendo insieme a noi attività di arte ed educazione fisica. È stata per tutti un’occasione di scambio e di conoscenza reciproca, rinsaldando i contatti che continuano da otto anni. Poi sabato la delegazione ha visitato un’azienda della zona e il Polo scolastico di Tombolo, infine domenica la visita a Venezia, accompagnati dai Volontari del Comitato di Sostegno alle Forze e Iniziative di Pace.

Un grazie a tutti coloro che hanno collaborato per rendere possibile questa esperienza: il dirigente prof. Adriano Breda, le insegnanti, le collaboratrici, i genitori, gli alunni della scuola “G. Marconi”, i volontari del Comitato ed in particolare grazie alle famiglie ospitanti.

Giovani scrittori fra Italia e Bosnia

locandina evento.

Gli insegnanti del Progetto “Scuole Ponti di Pace” e il Comitato di Sostegno alle Forze e Iniziative di Pace sono lieti di invitarvi alla presentazione del libro bilingue

“E prendi carta e penna.... Giovani scrittori fra Italia e Bosnia”

che raccoglie testi narrativi e poetici di alunni partecipanti ai Concorsi Letterari del 2012, 2013 e 2014, realizzati nell’ambito delle iniziative di scambio interculturale fra i due paesi.

L’evento si svolgerà sabato 21 marzo 2015, alle ore 16.00, presso la Sala Consiliare del Comune di Curtarolo.

Cliccare sull'immagine qui a lato per visualizzare la locandina dell'evento

Nuove forme di dialogo

bosnia conv nov2014piccSabato 8 novembre 2014 si è tenuto a Piazzola sul Brenta presso l'Anfiteatro Negrelli il convegno "Nuove forme di dialogo" promosso dal progetto "Scuole ponti di pace". Il convegno aveva lo scopo di illustrare l'attività svolta a partire dal 1992 da associazioni di volontari e successivamente da scuola primarie e secondarie di primo grado del territorio in collaborazione con le comunità della Bosnia Erzegovina.

Una delle finalità principali è stata ed è quella di contribuire alla ripresa di un dialogo interetnico tra popolazioni che, fino allo scoppio della guerra, erano convissute pacificamente. Le attività svolte hanno sostenuto il percorso di superamento delle divisioni, dei contrasti e dei pregiudizi. Fondamentale nelle scuole italiane l'opera di sensibilizzazione di bambini e ragazzi per educare all'accoglienza, alla convivenza, alla solidarietà per una cultura di pace.

Riportiamo quanto esposto al convegno: obiettivi, contenuti, percorsi realizzati e progettualità in atto.

“Il progetto "Scuole ponti di Pace" ha avuto inizio negli anni novanta attraverso contatti, scambi e sostegni economici tra singole scuole italiane e corrispettive scuole di villaggi bosniaci, che in quel periodo subivano gli effetti devastanti della guerra interetnica nella ex Jugoslavia...”   Leggi tutto l'intervento.

1 | 2 | 3

Copyright © Rete Intercultura Senza Confini 2010-2015; Scuola capofila: I.C.S. di Curtarolo e Campo San Martino (PD)
All Rights Reserved.